Sheridans Guides to Great Britan & Ireland




Scozia - Gli altipiani e le isole

Con i suoi stupendi e selvatici paesaggi, questa zona, assieme agli altipiani centrali della Scozia, è una delle ultime zone naturali intatte di tutta l'Europa. Dal Capo di Wrath, a nord, alla capitale degli altipiani, Inverness, il paesaggio è caratterizzato da magnifiche montagne al nord ed all'ovest; da una costa frastagliata ed interrotta da isolate spiagge di sabbia bianca e lunghe insenature del mare. La Scozia è un paese che offre di tutto, particolarmente all'appassionato di attività all'aperto: pesca alla trota ed al salmone (tra i migliori del mondo); appassionanti crociere per i velisti lungo i litorali più drammatici di tutta l'Europa; caccia all'agguato e pesca in mare; escursionismo ed alpinismo ... l'elenco è infinito.

Con i suoi 1400 km di costa frastagliata, l'isola di Skye si trova a poca distanza da Kyle of Lochalsh, dalla quale è raggiungibile in traghetto. Le montagne Cuillin dell'isola sono tra le più caratteristiche ed antiche che esistano. Gli abitanti di queste isole della costa occidentale, talvolta remote, offrono a tutti un'accoglienza tradizionale e calorosa. Le Outer Hebrides e le Western Isles del nord, dove è ancora assai diffuso l'uso della lingua gaelica ed il rispetto delle antiche tradizioni, hanno un carattere molto singolare.

All'estremo nord della terraferma si trovano le isole Orkney e Shetland, dove l'influenza scandinava è ancora notevole. I laghi che si trovano tra le colline di Orkney sono ideali per la pesca alla trota. Le zone costiere ospitano numerosissime specie di uccelli marini. La distanza dalla Norvegia delle 100 isole che compongono le Shetland è praticamente uguale a quanto distano queste isole dalla Scozia. L'ambiente delle Shetland è magico, particolarmente in piena estate, quando non cade mai la notte e vi sono tante cose da vedere: gli uccelli che abbondano lungo la costa, le lontre e le foche che giocano nelle baie.